News

148. Performance Refugees Welcome

REFUGEES WELCOME

Performance interattiva e collettiva con i rifugiati e il pubblico

14/11/2014 @Kreuzberg Pavillion, Berlino

still refugees-141202_163929-2

Questo progetto ripropone a grande richiesta la performance effettuata da LIUBA l’anno scorso e sarà inclusa dal regista americano Zachary Kerschberg nel suo documentario.

il progetto è’ composto da due parti: la performance in galleria, e il precedente e lungo lavoro preparatorio site-specific, consistito nel prendere contatti con rifugiati in protesta a Berlino, nel conoscerli e ascoltare le loro storie e i loro problemi, per poi invitarli a partecipare alla performance in galleria che consiste in 12 simbolici minuti di silenzio in segno dei loro diritti e della loro accettazione.

Alcuni concetti che hanno portato LIUBA a questo lavoro:

  • Penso che le persone e i loro problemi siano più importanti dei progetti artistici.
  • Porto delle persone viventi in galleria perchè le persone, le loro vite e le loro problematiche sono ciò che veramente importa adesso.
  • Raduno insieme persone diverse in uno stesso luogo, perchè ciascuno ha il diritto di stare in quello stesso luogo.
  • Voglio che le persone stiano in silenzio, osservandosi l’un l’altro. Il pubblico della galleria e i rifugiati. Osservare è il primo passo per conoscere, accettare, rispettare.
  • Guardare l’altro significa trovare la base comune della nostra esistenza: essere vivi adesso.
  • Costruisco la performance col proposito di creare esperienze personali per le persone, interiori ed esteriori.
  • L’arte diventa un mezzo per dare ai rifugiati un modo per essere ascoltati, per essere visibili, per essere rispettati

31f37671-ac4b-42c9-a2c4-a2c3f2546149
Refugees Welcome, videostills, 2015
still refugees-141202_154711-2