Senza Parole (With No Words), 2011, Italy, colours, 7’30”  ed 3+ 2ap

 

Il Padiglione Italia alla Biennale di Venezia del 2011, curato da Vittorio Sgarbi, ha suscitato pareri controversi e molte discussioni. Il curatore ha chiesto a 100 persone ‘di spicco’ della società italiana di invitare alla Biennale di Venezia il loro artista preferito. Ne è risultata una mostra senza logica curatoriale con lavori di tutti i generi e gli stili mescolati fra loro. Molte persone del mondo dell’Arte italiano criticarono questa scelta. LIUBA ha espresso la sua opinione in maniera ironica presentandosi a sorpresa all’ingresso del Padiglione Italia, il giorno dell’Inaugurazione, vestita da hostess e distribuendo dei volantini, come per distribuire una presentazione della mostra.  Solo che i volantini erano bianchi. Vuoti. Senza Parole.

 

VIEW PROJECT